gn_logo_marchio_bianco_oro
gn_logo_marchio_bianco_oro

pater
familias

Pater familias

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!

Di Voice Dialogue ne scrivo spesso, ma di Costellazioni Familiari non era ancora capitato di farlo, almeno non su queste pagine. A pensarci bene, è strano: proprio dalle letture sulle Costellazioni Familiari approdai, tanti anni fa, alle costellazioni sistemiche e al system thinking e, da lì, edificai il mio attuale approccio di coaching e al coaching.

In effetti, sia il Voice Dialogue che le Costellazioni Familiari (N.d.A.: di cui, a differenza del Voice Dialogue, non sono un operatore) mirano allo sviluppo della consapevolezza dell’individuo e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino.

Attraverso le Costellazioni Familiari si esplorano le dinamiche relazionali attuali – o specifici aspetti di esse – connesse al passato: mediante interviste e rappresentazioni, si compie un viaggio di scoperta e riscoperta nelle generazioni precedenti, contribuendo a riequilibrare relazioni conflittuali e schemi ripetitivi e ad affrontare traumi, “disordini”, sbilanciamenti, segreti, tabù…

Il fine ultimo delle Costellazioni Familiari è il ripristino dei cosiddetti “Ordini dell’Amore”: Bert Hellinger sviluppò infatti il suo approccio sistemico esaminando le dinamiche nascoste dei legami familiari e osservando ciò che consente o ostacola all’amore di fluire nel sistema familiare. Individuò in tal modo gli “Ordini dell’Amore” (ovvero: appartenenza, gerarchia ed equilibrio tra dare e ricevere) e, secondo la sua prospettiva, quando essi vengono violati o distorti, emergono dinamiche disfunzionali o problemi nelle relazioni familiari. Ma – evento ben noto a chi studia i sistemi e i legami tra i loro elementi – l’amore stesso è soggetto agli ”Ordini dell’Amore”: di fatto, essi sottendono e regolano tutte le dinamiche familiari.

Degno di nota è che, per Hellinger, la famiglia non è composta solo da legami di sangue, ma anche da persone ed eventi che l’hanno influenzata: relazioni extraconiugali, precedenti matrimoni, decessi, aborti, malattie, guerre, abusi…

Mediante il Voice Dialogue, invece, si esplorano le tematiche proposte dal coachee e si promuove un percorso di sviluppo personale, che permette al cliente di ristabilire un equilibrio interiore e di ampliare la consapevolezza di sé, affrontando – e talvolta superando – le dualità. Ciò avviene tramite trasformazioni energetiche che armonizzano il proprio “mosaico interiore”, composto da varie sub-personalità, a loro volta frutto dell’influenza educativa dei genitori nei primi anni di vita, delle dinamiche trasmesse attraverso il patrimonio genetico del soggetto, nonché da vari altri condizionamenti esterni.

Nel Voice Dialogue, quindi, alla “famiglia” di Hellinger si aggiunge una “famiglia interiore”, che riflette al tempo stesso la nostra molteplicità e la nostra unicità. Una famiglia interiore composta da diversi Sé o voci, ciascuno con il proprio modo di agire e manifestarsi, le proprie energie e strategie; alcune voci sono consapevoli, altre meno, alcune potrebbero essere state isolate e rifiutate nel corso del nostro sviluppo, ma non scompaiono e possono intervenire in modo inconsapevole e sabotante. Quindi, appare chiaro che la nostra famiglia interna di Sé è anch’essa soggetta a gerarchie, equilibri e disequilibri, consapevolezza e inconsapevolezza, permessi e divieti, tabù e segreti, dare e avere; ovvero agli “Ordini dell’Amore”.

In entrambe le tecniche, oltre alla preparazione e allo studio, qual è l’elemento-chiave abilitante? L’ascolto profondo, ascolto di parole e silenzi, toni della voce, vocabolario, coloriti, respirazione, posture, movimenti… Bert Hellinger asseriva che “le parole sono energia potente, vibrazione che apre o chiude, che guarisce o ferisce”; potremmo certamente andare oltre la limitazione delle parole e includere nel soggetto della citazione tutto ciò che è “ascoltabile” sistemicamente…

Per concludere: a fine febbraio, parlando di Coaching Sistemico, citavo Eraclito: la consapevolezza che il livello micro e quello macro siano in connessione, siano soggetti alle stesse leggi da anni si è tramutata in una certezza.

Contattami per intraprendere un percorso di Coaching e di Voice Dialogue!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Picture of Gianfranco Nocilla

Gianfranco Nocilla

Master Certified Coach MCC
Team Coach ACTC
Executive & Transition Coach
Voice Dialogue Facilitator

All Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Un celeberrimo verso di Whitman recita: "Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico, (sono vasto, contengo moltitudini.)" Secondo Whitman, chi si contraddice non è “difettoso” o “problematico”, ma al contrario ha molto da scoprire su se stesso, molto da mettere in discussione, molto da cambiare, molto da evolversi. Un concetto, questo, molto vicino alla teoria del Voice Dialogue.
Senza categoria
Gianfranco

I contain multitudes

Un celeberrimo verso di Whitman recita: “Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico, (sono vasto, contengo moltitudini.)”
Secondo Whitman, chi si contraddice non è “difettoso” o “problematico”, ma al contrario ha molto da scoprire su se stesso, molto da mettere in discussione, molto da cambiare, molto da evolversi.
Un concetto, questo, molto vicino alla teoria del Voice Dialogue.

Read More »
Cosa si intende col termine “insight” nel coaching? Quelle intuizioni, quei momenti di illuminazione, quelle epifanie, che permettono al coachee di vedere la propria situazione da una prospettiva completamente nuova. Si tratta di esperienze molto potenti, sia per il coach che per il cliente, grazie alle enormi energie positive e costruttive di cui sono al tempo stesso portatrici ed espressione.
Senza categoria
Gianfranco

Insight

Cosa si intende col termine “insight” nel coaching? Quelle intuizioni, quei momenti di illuminazione, quelle epifanie, che permettono al coachee di vedere la propria situazione da una prospettiva completamente nuova. Si tratta di esperienze molto potenti, sia per il coach che per il cliente, grazie alle enormi energie positive e costruttive di cui sono al tempo stesso portatrici ed espressione.

Read More »
Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!
Senza categoria
Gianfranco

Pater familias

Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!

Read More »
La nostra "Itaca", il nostro obiettivo di vita, definisce chi siamo e guida il nostro percorso, creando un campo su cui coloro che condividono i nostri valori, obiettivi e sensibilità si sintonizzano. La "reason why" è qualcosa di profondo, esistenziale: è il nucleo motivazionale che determina il nostro comportamento e le nostre decisioni.
Senza categoria
Gianfranco

Itaca

La nostra “Itaca”, il nostro obiettivo di vita, definisce chi siamo e guida il nostro percorso, creando un campo su cui coloro che condividono i nostri valori, obiettivi e sensibilità si sintonizzano.
La “reason why” è qualcosa di profondo, esistenziale: è il nucleo motivazionale che determina il nostro comportamento e le nostre decisioni.

Read More »
António Lobo Antunes: a mio avviso il più grande narratore moderno. Colui che da decenni ci propone la sua riproduzione della complessa vita interiore dell’Uomo contemporaneo, con uno stile polifonico, profondamente affine al Voice Dialogue.
Senza categoria
Gianfranco

António Lobo Antunes…

António Lobo Antunes: a mio avviso il più grande narratore moderno. Colui che da decenni ci propone la sua riproduzione della complessa vita interiore dell’Uomo contemporaneo, con uno stile polifonico, profondamente affine al Voice Dialogue.

Read More »
Ho da poco conseguito l’Advanced Certification in Team Coaching rilasciata dall’International Coach Federation e ho voglia di tracciare il percorso che mi ha portato sin qui e di riflettere sui motivi sottostanti.
Senza categoria
Gianfranco

Perché sono Team Coach

Ai primi di marzo ho conseguito l’Advanced Certification in Team Coaching rilasciata dall’International Coach Federation e ho voglia di tracciare il percorso che mi ha portato sin qui e di riflettere sui motivi sottostanti.

Read More »

Le 3 fondamenta del processo di TRANSIZIONE

La Transizione è il passaggio da uno stato all’altro, è cambiamento, trasformazione, evoluzione.

Inizia il tuo personale viaggio verso il cambiamento, la soddisfazione, il successo che meriti.

Vuoi ottenere il Cambiamento che Desideri in Tempi Record?

Ti aiuto a fissare i Tuoi Obietti in modo Efficace e a Orientarti verso la TRANSIZIONE che desideri.

PRENOTA una call Gratuita con me

.
CredentialBadges_MCC_White
ICFTeamCoaching BIANCO-TRASP

Gianfranco Nocilla – Partita Iva 07135621212 – Codice destinatario: M5UXCR1

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.