gn_logo_marchio_bianco_oro
gn_logo_marchio_bianco_oro

LA GRATITUDINE

LA GRATITUDINE

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Un paio di settimane fa scrivevo che “gratitudine” è la parola che meglio rappresenta il mio sentire dell’ultimo periodo: una sensazione che, negli ultimi tre o quattro anni, si è andata via via intensificando e che ormai fa parte del mio quotidiano.

Mi capita di sperimentare la gratitudine più volte al giorno, talvolta di fronte a gesti apparentemente insignificanti, altre volte mentre ammiro i colori pastello dell’alba sostituire il grigio della notte; molto spesso quando sono a contatto con la natura, in ogni sua forma, magari anche solo con le umili piante grasse del mio balcone; quando sono esposto a sentimenti ed emozioni che reputo veri, all’arte, alla grande musica; quando sono in compagnia di bambini, animali, persone anziane. E ogni volta che la provo, sono felice e ringrazio a mia volta.

Ciò che sto per scrivere non vuole essere presuntuoso o autoreferenziale: mi reputo e mi reputerò sempre un apprendista, con tutta la strada, in salita, ancora da percorrere. A mio avviso, la gratitudine è una forza trasformatrice, segno inequivocabile che abbiamo superato un livello nella nostra crescita personale. È la manifestazione di un equilibrio interno – sempre dinamico, come tutto nell’universo! –, ormai affrancatosi dalle performance, dalle prestazioni tangibili, e che ci avvicina alla soddisfazione del bisogno più alto dell’uomo, quello della crescita spirituale.

Se dovessi descriverla, direi che la gratitudine è una connessione emozionale, ma non un sentimento isolato: è parte di un percorso interminabile di consapevolezza, di comprensione di sé, che culmina nella sensazione di unione con l’intero universo. E questo senso di unità, di Unione con il cosmo, è proprio l’obiettivo di tante pratiche spirituali, dalla mindfulness alla meditazione, dalla preghiera a talune scuole esoteriche; tutte pratiche che, anche intuitivamente, per definizione, se svolte in gruppo, aumentano la loro potenza. Ce lo insegnava, tra gli altri, il filosofo e divulgatore armeno Georges Ivanovič Gurdjieff, per il quale la vera comprensione si manifesta solo attraverso l’esperienza comunitaria vissuta, e non attraverso concetti teorici studiati in maniera individuale.

E quando si accede a tali livelli elevati di comprensione e connessione, avvengono degli shift, si riesce a percepire altro oltre a corpo e mente… E proprio qui entrano in gioco la compassione e la gratitudine: se riusciamo a sperimentare la connessione profonda con tutto e con tutti, il nostro essere si apre naturalmente alla compassione e la gratitudine diventa la risposta naturale a un mondo che percepiamo non più come un insieme di entità separate, bensì come un tessuto interconnesso di esperienze e relazioni.

In conclusione, la gratitudine è più di un semplice ringraziamento: è l’effetto di un viaggio interiore che ci porta verso la consapevolezza profonda, la compassione e la comprensione della nostra vera natura, allontanandoci dalla performance, dalla reattività, dalla competizione, ancorandoci nel qui e ora. Così, si riconosce che ogni respiro, ogni suono, ogni sfumatura di colore, ogni emozione, ogni sensazione, ogni sentimento, ogni forma di vita sono parte di un quadro più grande, per quanto intricato e incomprensibile. Che non occorre comprendere.

Di questo viaggio verso la consapevolezza e verso ciò che di bello e rilevante ne consegue, il Coaching e il Voice Dialogue possono essere due elementi fondamentali, due fenomenali acceleratori: contattami per saperne di più!

C’è una sostanza pensante da cui procedono le cose tutte e che, nel suo stato originale, permea, compenetra e ricolma gli interspazi dell’universo. Un pensiero in tale sostanza produce la cosa dal pensiero immaginata. […] Si può riuscire ad essere in piena armonia con la sostanza informe, solo nutrendo, per i benefici che da essa ci vengono prodigati, una viva e sincera gratitudine. […] L’uomo può rimanere sul piano creativo soltanto unificandosi con l’intelligenza informe per mezzo di un continuo e profondo sentimento di gratitudine.

Roberto Assagioli

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Picture of Gianfranco Nocilla

Gianfranco Nocilla

Master Certified Coach
Executive & Transition Coach
Voice Dialogue Facilitator

All Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Voti sproporzionati, metodi non flessibili, ansia da performance, assenza di meritocrazia… Non è un nuovo film distopico, ma ciò che ho osservato anche quest’anno a scuola, in qualità di genitore. Il sistema-scuola necessita di un riorientamento, di cambiare rotta rifocalizzandosi sulla persona e recuperando il senso nobile e profondo della missione educativa...
Senza categoria
Gianfranco

Schola magistra vitae

Voti sproporzionati, metodi non flessibili, ansia da performance, assenza di meritocrazia… Non è un nuovo film distopico, ma ciò che ho osservato anche quest’anno a scuola, in qualità di genitore.
Il sistema-scuola necessita di un riorientamento, di cambiare rotta rifocalizzandosi sulla persona e recuperando il senso nobile e profondo della missione educativa…

Read More »
Un celeberrimo verso di Whitman recita: "Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico, (sono vasto, contengo moltitudini.)" Secondo Whitman, chi si contraddice non è “difettoso” o “problematico”, ma al contrario ha molto da scoprire su se stesso, molto da mettere in discussione, molto da cambiare, molto da evolversi. Un concetto, questo, molto vicino alla teoria del Voice Dialogue.
Senza categoria
Gianfranco

I contain multitudes

Un celeberrimo verso di Whitman recita: “Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico, (sono vasto, contengo moltitudini.)”
Secondo Whitman, chi si contraddice non è “difettoso” o “problematico”, ma al contrario ha molto da scoprire su se stesso, molto da mettere in discussione, molto da cambiare, molto da evolversi.
Un concetto, questo, molto vicino alla teoria del Voice Dialogue.

Read More »
Cosa si intende col termine “insight” nel coaching? Quelle intuizioni, quei momenti di illuminazione, quelle epifanie, che permettono al coachee di vedere la propria situazione da una prospettiva completamente nuova. Si tratta di esperienze molto potenti, sia per il coach che per il cliente, grazie alle enormi energie positive e costruttive di cui sono al tempo stesso portatrici ed espressione.
Senza categoria
Gianfranco

Insight

Cosa si intende col termine “insight” nel coaching? Quelle intuizioni, quei momenti di illuminazione, quelle epifanie, che permettono al coachee di vedere la propria situazione da una prospettiva completamente nuova. Si tratta di esperienze molto potenti, sia per il coach che per il cliente, grazie alle enormi energie positive e costruttive di cui sono al tempo stesso portatrici ed espressione.

Read More »
Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!
Senza categoria
Gianfranco

Pater familias

Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!

Read More »
La nostra "Itaca", il nostro obiettivo di vita, definisce chi siamo e guida il nostro percorso, creando un campo su cui coloro che condividono i nostri valori, obiettivi e sensibilità si sintonizzano. La "reason why" è qualcosa di profondo, esistenziale: è il nucleo motivazionale che determina il nostro comportamento e le nostre decisioni.
Senza categoria
Gianfranco

Itaca

La nostra “Itaca”, il nostro obiettivo di vita, definisce chi siamo e guida il nostro percorso, creando un campo su cui coloro che condividono i nostri valori, obiettivi e sensibilità si sintonizzano.
La “reason why” è qualcosa di profondo, esistenziale: è il nucleo motivazionale che determina il nostro comportamento e le nostre decisioni.

Read More »
António Lobo Antunes: a mio avviso il più grande narratore moderno. Colui che da decenni ci propone la sua riproduzione della complessa vita interiore dell’Uomo contemporaneo, con uno stile polifonico, profondamente affine al Voice Dialogue.
Senza categoria
Gianfranco

António Lobo Antunes…

António Lobo Antunes: a mio avviso il più grande narratore moderno. Colui che da decenni ci propone la sua riproduzione della complessa vita interiore dell’Uomo contemporaneo, con uno stile polifonico, profondamente affine al Voice Dialogue.

Read More »

Le 3 fondamenta del processo di TRANSIZIONE

La Transizione è il passaggio da uno stato all’altro, è cambiamento, trasformazione, evoluzione.

Inizia il tuo personale viaggio verso il cambiamento, la soddisfazione, il successo che meriti.

Vuoi ottenere il Cambiamento che Desideri in Tempi Record?

Ti aiuto a fissare i Tuoi Obietti in modo Efficace e a Orientarti verso la TRANSIZIONE che desideri.

PRENOTA una call Gratuita con me

.
CredentialBadges_MCC_White
ICFTeamCoaching BIANCO-TRASP

Gianfranco Nocilla – Partita Iva 07135621212 – Codice destinatario: M5UXCR1

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.