gn_logo_marchio_bianco_oro
gn_logo_marchio_bianco_oro

Sogno
o son desto?

SOGNO O SON DESTO?

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Durante le feste, ho voluto rileggere alcuni dei capitoli che avevo segnato come più significativi di “Incontri con uomini straordinari” e del superbo “Frammento di un insegnamento sconosciuto”, rispettivamente scritti da Georges Ivanovič Gurdjieff e Pëtr Dem’janovič Ouspensky. Le mie riflessioni più ricorrenti degli ultimi anni – amplificate dallo studio di Voice Dialogue e Psicosintesi – riguardano il vivere in uno stato di perenne reattività, condotti quasi unicamente da sollecitazioni, imperativi e condizionamenti esterni. Ciò mi ha evidentemente condotto dritto verso la rilettura dei testi dei due divulgatori appena menzionati.

Ciò a cui non mi abituo – nella vita quotidiana, come nell’esercizio del coaching – è la sensazione che la maggior parte degli esseri umani si muova attraverso la vita da anestetizzati, da narcotizzati, da addormentati, come affermava Gurdjieff, immersi in un sonno profondo che impedisce di sperimentare la vita in tutta la sua intensità, sorpresa e diversità.

Ma vivere addormentati non significa sottrarsi alla vita comunemente intesa, anzi! Ci si alza la mattina, si esce, si lavora, si progettano vacanze (magari a ripetizione), si partecipa ad aperitivi, magari stordendosi con dosi eccessive di alcool, fumo, dipendenze varie, gioco, sport, partner, sesso, socialità, fantasie… Tutto ci dà l’impressione di essere vivi e di essere al proprio massimo; è ovvio: l’adesione a un modello imposto dà per definizione l’impressione di “essere OK” e non di aver perso la libertà. Che invece si è persa e la si perde sempre di più fuggendo, mimetizzandosi.

Vivere addormentati significa essere il risultato reattivo di avvenimenti passati, di fantasie e preoccupazioni per il futuro, di strategie legate al presente, significa scivolare attraverso la vita senza consapevolezza, agendo in modo reattivo, prigionieri delle nostre abitudini, delle nostre paure, dei nostri pregiudizi, dei nostri ricordi. Quindi un non-vivere

Tuttavia, c’è chi si sveglia da questo torpore, scegliendo consapevolmente di agire in modo intenzionale, consapevoli di ciò che accade dentro e fuori, non più schiavi delle circostanze o dei ricordi passati, liberi, liberi di scegliere non in reazione a qualcosa, ma come atto di pura consapevolezza. [Sì, le parole scegliere e consapevolezza sono state ripetute più volte, perché si trovano al centro di questo processo!] A questo proposito, ti voglio riportare un’espressione che amo molto, utilizzata da Daniel Lumera: vivere come “manifestazione intenzionale”.

In questo stato auspicabile di veglia, si “crea la realtà” con consapevolezza, plasmando il proprio destino con un atto appunto intenzionale di potere, che va al di là delle semplici reazioni agli eventi. La vita non è più una fantasia o un sogno da inseguire, ma un’opportunità da abbracciare e forgiare consapevolmente, intenzionalmente, rispettosamente e responsabilmente. A tutti gli effetti, una nuova prospettiva sulla vita, vissuta da protagonisti, sempre nei dovuti limiti del possibile e del proprio margine di azione.

Il viaggio dal sonno alla veglia e alla consapevolezza, questa meravigliosa e impegnativa transizione, è tutt’affatto personale e il coaching si propone come una delle metodologie più indicate per accelerarlo e renderlo stabile, anche grazie al suo peculiare approccio pragmatico verso la chiarezza e la consapevolezza. Sì, il coaching senza dubbio può aiutarci a risvegliarci!

“L’uomo è una macchina. tutto ciò che fa, tutte le sue azioni, tutte le sue parole, pensieri, sentimenti, convinzioni, opinioni, abitudini, sono i risultati di influenze e impressioni esterne. Per “fare” bisogna essere.”

Georges Ivanovič Gurdjieff

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email
Picture of Gianfranco Nocilla

Gianfranco Nocilla

Master Certified Coach
Executive & Transition Coach
Voice Dialogue Facilitator

All Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri Articoli

Un celeberrimo verso di Whitman recita: "Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico, (sono vasto, contengo moltitudini.)" Secondo Whitman, chi si contraddice non è “difettoso” o “problematico”, ma al contrario ha molto da scoprire su se stesso, molto da mettere in discussione, molto da cambiare, molto da evolversi. Un concetto, questo, molto vicino alla teoria del Voice Dialogue.
Senza categoria
Gianfranco

I contain multitudes

Un celeberrimo verso di Whitman recita: “Mi contraddico? Ebbene sì, mi contraddico, (sono vasto, contengo moltitudini.)”
Secondo Whitman, chi si contraddice non è “difettoso” o “problematico”, ma al contrario ha molto da scoprire su se stesso, molto da mettere in discussione, molto da cambiare, molto da evolversi.
Un concetto, questo, molto vicino alla teoria del Voice Dialogue.

Read More »
Cosa si intende col termine “insight” nel coaching? Quelle intuizioni, quei momenti di illuminazione, quelle epifanie, che permettono al coachee di vedere la propria situazione da una prospettiva completamente nuova. Si tratta di esperienze molto potenti, sia per il coach che per il cliente, grazie alle enormi energie positive e costruttive di cui sono al tempo stesso portatrici ed espressione.
Senza categoria
Gianfranco

Insight

Cosa si intende col termine “insight” nel coaching? Quelle intuizioni, quei momenti di illuminazione, quelle epifanie, che permettono al coachee di vedere la propria situazione da una prospettiva completamente nuova. Si tratta di esperienze molto potenti, sia per il coach che per il cliente, grazie alle enormi energie positive e costruttive di cui sono al tempo stesso portatrici ed espressione.

Read More »
Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!
Senza categoria
Gianfranco

Pater familias

Il Voice Dialogue e le Costellazioni Familiari mirano allo sviluppo della consapevolezza della persona e a un conseguente senso di armonia e benessere, sia a livello personale che familiare e sistemico; te li mostro un po’ più da vicino!

Read More »
La nostra "Itaca", il nostro obiettivo di vita, definisce chi siamo e guida il nostro percorso, creando un campo su cui coloro che condividono i nostri valori, obiettivi e sensibilità si sintonizzano. La "reason why" è qualcosa di profondo, esistenziale: è il nucleo motivazionale che determina il nostro comportamento e le nostre decisioni.
Senza categoria
Gianfranco

Itaca

La nostra “Itaca”, il nostro obiettivo di vita, definisce chi siamo e guida il nostro percorso, creando un campo su cui coloro che condividono i nostri valori, obiettivi e sensibilità si sintonizzano.
La “reason why” è qualcosa di profondo, esistenziale: è il nucleo motivazionale che determina il nostro comportamento e le nostre decisioni.

Read More »
António Lobo Antunes: a mio avviso il più grande narratore moderno. Colui che da decenni ci propone la sua riproduzione della complessa vita interiore dell’Uomo contemporaneo, con uno stile polifonico, profondamente affine al Voice Dialogue.
Senza categoria
Gianfranco

António Lobo Antunes…

António Lobo Antunes: a mio avviso il più grande narratore moderno. Colui che da decenni ci propone la sua riproduzione della complessa vita interiore dell’Uomo contemporaneo, con uno stile polifonico, profondamente affine al Voice Dialogue.

Read More »
Ho da poco conseguito l’Advanced Certification in Team Coaching rilasciata dall’International Coach Federation e ho voglia di tracciare il percorso che mi ha portato sin qui e di riflettere sui motivi sottostanti.
Senza categoria
Gianfranco

Perché sono Team Coach

Ai primi di marzo ho conseguito l’Advanced Certification in Team Coaching rilasciata dall’International Coach Federation e ho voglia di tracciare il percorso che mi ha portato sin qui e di riflettere sui motivi sottostanti.

Read More »

Le 3 fondamenta del processo di TRANSIZIONE

La Transizione è il passaggio da uno stato all’altro, è cambiamento, trasformazione, evoluzione.

Inizia il tuo personale viaggio verso il cambiamento, la soddisfazione, il successo che meriti.

Vuoi ottenere il Cambiamento che Desideri in Tempi Record?

Ti aiuto a fissare i Tuoi Obietti in modo Efficace e a Orientarti verso la TRANSIZIONE che desideri.

PRENOTA una call Gratuita con me

.
CredentialBadges_MCC_White
ICFTeamCoaching BIANCO-TRASP

Gianfranco Nocilla – Partita Iva 07135621212 – Codice destinatario: M5UXCR1

INFORMATIVA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.